languageswitcher

Contatti top

Venerdì, 20 Ottobre 2017 08:48
Via Župančič 39, 6000 Koper - Capodistria | tel: +386 (0)5 627 92 90 | fax: +386 (0)5 627 92 91

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Terzo Numero
INforma
Terzo Numero

Anno
Dicembre 2016
 

Numero 41
La Città
Numero 41

Anno 20
Gennaio 2016
 

Altre Notizie

Il fondo librario dell'Info-libro di Capodistria si arricchisce di nuovi contenuti
Giovedì 5 ottobre 2017 il Direttore del Premio “Fenice Europa” Adriano Cioci e la responsabile della sezione speciale del Premio “Claudia Malizia”, Rizia Guarnieri hanno consegnato all’Info – libro, punto di promozione del libro italiano a Capodistria (Salotto del libro italiano, Via Župančič 26, Capodistria), con una semplice ma significativa cerimonia, un fondo librario da parte dell’Associazione culturale “Bastia Umbra: città d’Europa”.

I nuovi volumiI nuovi volumiPresenti alla cerimonia la Console Generale d’Italia a Capodistria, Iva Palmieri ed i presidenti della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria, Fulvio Richter e della Comunità degli Italiani “Santorio Santorio”, Mario Steffè.

La donazione comprende un cospicuo numero di libri di autori pubblicati da alcune fra le più rappresentative case editrici italiane (Mondadori, Einaudi, Feltrinelli, Sellerio, Fazi, Bompiani, ecc.), selezionati fra le opere narrative finaliste alle edizioni del concorso letterario “Premio Fenice Europa: un romanzo italiano per il mondo”. A partire dal 1998, anno della sua prima edizione, il Premio Fenice Europa ha promosso la diffusione della cultura e della letteratura italiana nel resto del Continente, contribuendo in ciò al mantenimento e alla valorizzazione della lingua italiana e alla diffusione del romanzo italiano nel mondo. In quest'ottica gli organizzatori del premio hanno avviato e consolidato nel corso degli anni dei rapporti con i connazionali che vivono all’estero e con gli stranieri che amano la lingua e la cultura italiana, non mancando inoltre di puntare l'attenzione su una selezionata schiera di scrittori europei che scrivono nella lingua italiana (tra cui ricordiamo la scrittrice di origini arabo-israeliane Widad Tamimi, residente a Lubiana, finalista dell'edizione 2017 del Premio letterario Fenice Europa).

La cerimonia di consegnaLa cerimonia di consegnaUna vasta rete di lettori composta da lettori dislocati non soltanto in Umbria, cuore pulsante del premio ma anche in altre regioni italiane e in diversi stati esteri, costituisce la particolarità del Premio letterario fenice Europa, che si appoggia nella fase conclusiva di ogni edizione al giudizio della giuria popolare, in seguito alla selezione delle opere finaliste operata da una giuria tecnica di specialisti del settore. Da sottolineare in tale contesto la nutrita partecipazione di lettori appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana residente nel Litorale sloveno e nel territorio istro-quarnerino. Ricordiamo che proprio in virtù di tale consolidata collaborazione e dell'impegno precedentemente profuso, la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” ha ospitato a Capodistria l'edizione 2015 del Premio letterario Fenice Europa, affiancando nell'organizzazione i promotori dell'Associazione culturale di Bastia Umbra, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri Italiano e della Regione Umbria. A rimarcare l'importanza dell'evento, basti ricordare che in tale occasione ad aggiudicarsi la palma del migliore fu lo scrittore Marco Balzano con il romanzo “L'ultimo arrivato” (Sellerio), che alcune settimane più tardi si sarebbe meritato il Premio Campiello, uno dei più prestigiosi riconoscimenti letterari in ambito italiano.

La donazione del fondo librario da parte del Premio letterario Fenice Europa costituisce pertanto un momento significativo nel percorso di collaborazione tra la Comunità Nazionale Italiana di Capodistria e l'Associazione umbra, consolidatasi negli anni grazie alla stima reciproca e al comune operato culturale. Il fondo librario rimarrà a disposizione dei lettori presso l'Info – libro, il quale continua nell'opera di promozione della letteratura italiana avvalendosi anche della fruttuosa collaborazione sul territorio con la Sezione italiana della Biblioteca centrale “Srečko Vilhar” di Capodistria, tradottasi nel tempo in un servizio biblioteconomico Il simbolico taglio del nastroIl simbolico taglio del nastrointegrato e nell'incremento della consultazione e del prestito librario.