Delegazione della Commissione esteri del Parlamento italiano a Capodistria
I temi principali legati alla vita ed all'attività della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia sono stati illustrati quest'oggi, 29 luglio 2019, ad una delegazione della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei deputati della Repubblica Italiana e composta dalla presidente On. Marta Grande, dall'onorevole Filippo Giuseppe Perconti e dalla dott. Francesca Piazza, Consigliere Segretario della Commissione stessa.
  • Stampa

Commissione esteri CD ItaliaCommissione esteri CD ItaliaAd incontrare i parlamentari italiani il Presidente della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, Alberto Scheriani, il deputato al Parlamento sloveno Felice Žiža, i Presidenti delle CAN Comunali di Capodistria, Fulvio Richter, Ancarano Linda Rotter, Isola, Marko Gregorič e Pirano, Andrea Bartole oltre al Presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul. Presenti all’incontro anche l’Ambasciatore d’Italia a Lubiana, Paolo Trichilo ed il Console Generale d’Italia a Capodistria, Giuseppe D’Agosto.

Numerosi ed importanti i temi affrontati, dal finanziamento delle attività della CNI in Slovenia e Croazia da parte dell’Italia al problema dell’equipollenza dei titoli di studio per i laureati nelle Università Italiane, dal finanziamento del satellite per la RTV di Capodistria al sostegno finanziario della Casa editrice EDIT di Fiume, dalle problematiche della scuola di ogni ordine e grado alla possibile abolizione della vignetta autostradale lungo le tratte autostradali incluse nel Trattato di Osimo alle prospettive ed ai progetti della nostra Comunità Nazionale, inclusi quelli finanziati dall’Unione Europea. Da parte di tutti gli intervenuti è stata posta in risalto anche la necessità di vigilare, da parte dell’Italia, sul rispetto dei diritti della Comunità Nazionale Italiana.

Commissione esteri CD ItaliaCommissione esteri CD ItaliaA conclusione dell’incontro di Capodistria, la delegazione ha proseguito quindi la visita anche a Isola, la Presidente Grande ha sottolineato l’importanza della visita all’unica minoranza italiana autoctona all’estero, soprattutto per quanto concerne i progetti presentati oggi e che la Camera dei deputati potrà aiutare a fare crescere. L’onorevole Grande ha rilevato inoltre che non dovrebbero esserci problemi alla Camera per quanto riguarda l’accoglimento di una legge di finanziamento permanente della CNI in Slovenia e Croazia. “Dobbiamo ora capire – ha detto la parlamentare – come portare avanti strutturalmente la proposta. L’ultimo rifinanziamento non ha visto infatti alcun partito contrario e pertanto ora servirà un certo tipo di lavoro con il concorso del ministero Commissione esteri CD ItaliaCommissione esteri CD Italiadegli esteri”.